Un quadro della storia naturale delle Madonie
Le collezioni del Museo comprendono reperti attinenti a flora, fauna, geologia, preistoria, archeologia industriale del medico naturalista Francesco Minà Palumbo e diverse collezioni donate da altri naturalisti.

 

FRANCESCO MINÀ PALUMBO
10 marzo 1814 - 12 marzo 1899

Illustrò le Madonie e ne svelò natura e cultura

Francesco Minà Palumbo avviò un'intensa opera di esplorazione naturalistica delle Madonie; le sue ricerche investirono praticamente tutti i campi delle scienze naturali: dalla botanica alla zoologia, dalla geologia alla paleontologia, dall'archeologia all'antropologia. Raccolse una grande quantità di reperti, osservazioni e informazioni su un territorio che costituisce una delle zone a più elevata biodiversità dell'area mediterranea e che fino ad allora era ancora in gran parte inesplorato.

Le collezioni di Francesco Minà Palumbo







I NUMERI DEL MUSEO

30000

REPERTI

15000

COLEOTTERI DEL MINÀ

2000

VOLUMI DELLA BIBLIOTECA STORICA

290

VERTEBRATI

16000

TAXA ENTOMOLOGICHE


ULTIME NEWS



Prenota una visita. Contattaci.


Invia una mail